Da fare

Natura, sport & relax: un territorio da vivere

Per chi ama immergersi totalmente nel clima della vacanza all’insegna della natura, per chi cerca una vacanza relax nel verde, per trascorrere piacevoli giornate nella pace e tranquillità della campagna mediterranea o per chi cerca una vacanza più attiva all’insegna dello sport e dell’escursionismo, Alghero saprà stupirvi! Il suo territorio vanta una natura incantevole e straordinari paesaggi con scorci tutt’ora incontaminati dove godere degli splendidi ambienti dei parchi naturali e delle riserve protette. Dai verdi del Parco di Porto Conte ai profondi blu degli straordinari scenari dell’Area Marina Protetta: ambienti differenti tra colline e pianure, tra costa e mare per una ampia scelta di attività sportive, di percorsi ed escursioni sopra e sotto il livello del mare.

Un mare di possibilità e divertimento da vivere tutto l’anno. Da spazio relax a luogo ideale per praticare un’infinità di sport acquatici: il mare di Alghero offre una molteplicità di possibilità per il tempo libero. Cosa preferisci? Se pensi che la spiaggia non serva solo a stare sdraiati, puoi praticare gli sport più diversi dal windsurf, al surf, al kitesurf, allo sci nautico, alla vela, alla pesca sportiva, al kayak, alle immersioni. Se invece preferisci la tranquillità e il riposo di una giornata lettino-ombrellone o di lunghe passeggiate sulla riva del mare hai a disposizione un’ampia scelta di spiagge attrezzate e di incantevoli cale solitarie. Modi diversi per imparare a conoscere e amare la vita del nostro mare.

Da non perdere: La Dimora di Nettuno. Nel cuore del promontorio di Capo Caccia si aprono gli scenari fiabeschi del mondo sotterraneo della Grotta di Nettuno. Un fantastico mondo disegnato da suggestive concrezioni, un sistema di stanze laghi salati che si estende per circa 2500 metri. Gioiello naturale tra i più affascinanti di tutto il bacino Mediterraneo, la grotta è una vera e propria meraviglia geologica che richiama ogni anno più di 150 mila visitatori. È accessibile via mare con il servizio della Linea Grotte in partenza dal porto turistico o via terra percorrendo la “Escala del Cabirol” (scala del capriolo), una scala a rampe di circa 660 scalini “scavata” sul costone del promontorio.

Parchi da vivere. Se amate praticare sport in modo rilassato o vivere emozioni forti o semplicemente ammirare straordinari paesaggi, nei Parchi del territorio potrete farlo facilmente. Mare, colline, sistema lagunare, spiagge e coste a picco sul mare: i due parchi, Il Parco Regionale di Porto Conte e l’Area Maria Protetta Capo Caccia-Isola Piana, si caratterizzano per la loro varietà di ambienti e per la loro grande ricchezza di specie floristiche e faunistiche di particolare interesse scientifico. Un’infinità di itinerari fatti di immagini, di colori, di profumi, di antiche testimonianze e di spazi spesso sconosciuti per una esperienza unica a contatto con una natura ancora incontaminata. Dalla costa verso l’interno, l’intero territorio di Alghero è una vera e propria scuola d’ambiente con straordinari punti panoramici, percorsi naturalistici e itinerari didattici. Un paradiso di colori per una vacanza davvero eco all’insegna dello sport e del relax nel pieno rispetto dell’ambiente.

Tra i segni di antiche civiltà. Qui il blu del mare e il verde del paesaggio disegnano inaspettati sentieri tra i segni di antiche e grandi civiltà. Un’infinità di percorsi dove archeologia e storia convivono in paesaggi incantevoli ed incontaminati: domus de janas, nuraghi, tracce fenice, ville romane emergono dalla macchia mediterranea… e sullo sfondo trasparenze azzurre. Per gli amanti dell’archeologia, del sentierismo o del cicloescursionismo o semplicemente per chi volesse scoprire le radici dell’Isola, fiera ed antica terra madre del Mediterraneo, Alghero saprà sorprendervi. Dalla costa verso l’interno il territorio di Alghero è un susseguirsi di percorsi e sensazioni dove i colori della natura si confondono con forme e segni di antiche civiltà. L’incantevole scenario della Baia di Porto Conte, il Portus Nimpharum degli antichi romani, ne è testimonianza inequivocabile. Fra un’intensa macchia mediterranea e antiche rocce, differenti architetture ci restituiscono affascinanti frammenti storici di un territorio abitato da sempre. Sulle falesie di Capo Caccia, il promontorio che chiude ad ovest la baia, si apre la Grotta Verde all’interno della quale i diversi reperti rinvenuti, i graffiti preistorici incisi sulle pareti testimoniano la presenza dell’uomo nella zona fin dal periodo neolitico. Nel tratto più interno della baia si inseriscono i resti del Villaggio Nuragico di Sant’Imbenia e della Villa Romana di Porto Conte. Un’infinità di percorsi dove storia e archeologia convivono in paesaggi incantevoli ed incontaminati. Il Parco Archeologico | Attualmente sono fruibili il Villaggio Nuragico di Palmavera e la Necropoli di Anghelu Ruju. Su prenotazione è possibile visitare la Tomba I (o dei Vasi Tetrpodi) di Santu Pedru.

Sentieri verdi. Sport e natura per tutti i gusti. Una rete di sentieri, di antichi tracciati da percorrere a piedi, in bici, a cavallo per scoprire l’incredibile varietà di un territorio affacciato sul mare. Un territorio che dalla costa verso l’interno si presenta come una vera e propria palestra e scuola d’ambiente all’aria aperta con straordinari punti panoramici, percorsi naturalistici e itinerari didattici. Una poliedrica gamma di escursioni sotto e sopra il livello del mare, veri e propri paradisi di colori per una vacanza all’insegna dello sport e del relax nel pieno rispetto dell’ambiente. Esistono percorsi con diversi livelli di difficoltà. Per chi ama le emozioni più forti le imponenti falesie di Capo Caccia ospitano la via ferrata del Cabirol, una delle più suggestive vie del territorio per l’arrampicata sportiva. E poi il fascino dei sentieri sotterranei alla scoperta dei fantastici mondi disegnati dalle multiformi concrezioni che la natura ha pazientemente creato nel corso dei secoli.